Gdpr

Regolamento generale sulla protezione dei dati (gdpr): definizione, funzionamento e applicazione

GDPR: cos’è e cosa significa

La GDPR (General Data Protection Regulation) è un regolamento dell’Unione Europea entrato in vigore il 25 maggio 2018, che mira a proteggere la privacy e i dati personali dei cittadini europei. Essa stabilisce norme e requisiti per la raccolta, l’elaborazione, la conservazione e la condivisione dei dati personali, sia all’interno che all’esterno dell’UE.

La GDPR ha lo scopo di garantire un maggiore controllo ai cittadini sui propri dati personali e di responsabilizzare le organizzazioni che li trattano. I principi fondamentali della GDPR includono la trasparenza con l’utente online, l’accuratezza, la conservazione dei dati, l’integrità e la riservatezza.

Ad oggi i portali web devono essere dotati di GDPR per essere in regola secondo le norme europee, e gli utenti devono conoscere le finalità e i metodi con cui vengono trattati e conservati i propri dati.

tot business

Come funziona il GDPR

Nel contesto di economia e finanza, la GDPR ha un impatto significativo sulle aziende e le istituzioni finanziarie che trattano dati personali.

Queste organizzazioni, incluse le Srl, devono adeguarsi alle nuove norme, implementando misure tecniche e organizzative per garantire la protezione dei dati e la conformità al regolamento.

La violazione della GDPR può comportare sanzioni pecuniarie fino al 4% del fatturato annuo globale o 20 milioni di euro, a seconda di quale sia l’importo maggiore.

Iscriviti alla Newsletter

Il meglio delle notizie di PartitaIva, per ricevere sempre le novità e i consigli su fisco, tasse, lavoro, economia, fintech e molto altro.

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.