Home > Finanziamenti > Finanziamenti a fondo perduto europei, regionali e statali: cosa sono e come accedervi

Finanziamenti a fondo perduto europei, regionali e statali: cosa sono e come accedervi

business-561388_1280

I finanziamenti a fondo perduto sono una grande opportunità che viene pubblicizzata ancora troppo poco. Si tratta infatti di contributi finanziari agevolati che consentono l’erogazione di un capitale di cui non si chiederà poi la restituzione. I principali destinatari dei prestiti a fondo perduto sono solitamente alcune categorie lavorative per cui può essere difficile ottenere dei finanziamenti attraverso i canali tradizionali: imprenditoria giovanile, imprenditoria femminile, start-up innovative, disoccupati ed inoccupati ecc.

Vediamo insieme più nel dettaglio in quali categorie si dividono questi finanziamenti e come usufruirne.

Come si accede ai finanziamenti a fondo perduto?

Questo tipo di finanziamenti viene erogato da enti pubblici (europei, statali, regionali o locali), da istituti di credito o da enti privati in seguito alla pubblicazione di un bando di gara che determina i requisiti e le modalità specifiche di concessione del finanziamento. Poiché dunque ogni prestito a fondo perduto è diverso per tipologia, entità del finanziamento, categorie a cui è rivolto, è difficile determinare dei criteri di massima adattabili a qualsiasi bando: per tale ragione esistono anche delle società che forniscono assistenza nella ricerca di un finanziamento a fondo perduto e che aiutano l’interessato a seguire e gestire tutto l’iter della domanda.

Finanziamenti europei a fondo perduto

Vengono erogati dall’Unione Europea e sono spesso particolarmente consistenti, quindi rappresentano un’opportunità di solito molto ambita. I settori che attualmente sono più interessati a questo tipo di finanziamento sono istruzione, turismo, agricoltura e nuove tecnologie. Può essere utile consultare periodicamente il sito dell’Unione Europea per essere sempre aggiornati sulle nuove possibilità di ottenere un prestito a fondo perduto.

Finanziamenti statali fondo perduto

I finanziamenti statali vengono erogati Invitalia,  l’agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo di impresa, e al momento riguardano principalmente alcune categorie:

  • Autoimprenditorialità: finanziamenti volti a supportare la creazione di nuove società o l’ampliamento di società già esistenti. Le imprese devono essere in maggioranza composte da giovani tra i 18 e i 35 anni.
  • Autoimpiego: finanziamenti rivolti all’avvio di attività imprenditoriali da parte di soggetti disoccupati o alla ricerca di una prima occupazione attraverso attività di lavoro autonomo.
  • Smart & Start: finanziamenti a sostegno di progetti fortemente imprenditoriali ed innovativi, realizzati da nuove imprese ubicate nel Mezzogiorno (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna, Sicilia e i comuni aquilani colpiti dal terremoto)

In genere i contributi a fondo perduto concessi dagli enti pubblici sono destinati all’acquisto di beni strumentali (attrezzature, arredi, macchinari, software, hardware) necessari per l’avvio dell’attività imprenditoriale o il consolidamento, lo sviluppo e il riammodernamento di un’impresa già esistente, ma possono essere utilizzati anche per le spese relative all’acquisto di macchinari, all’organizzazione di corsi di formazione e di sviluppo, l’acquisizione di consulenze, l’acquisto di software, brevetti e/o marchi, pubblicità e marketing, certificazioni, ecc.

Finanziamenti regionali a fondo perduto

I finanziamenti regionali sono rivolti a specifiche attività ed esigenze del territorio di riferimento e riguardano diversi settori (agricoltura, sviluppo, ricerca, attività innovative): anche in questo caso vengono erogati attraverso un bando di gara che stabilisce requisiti e modalità. In alcune circostanze anche le regioni possono essere deputate a gestire i finanziamenti europei quindi è sempre consigliabile tenersi aggiornati per non lasciarsi sfuggire importanti opportunità.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Comments

comments

logo_1681f3ba624aa69494f83d45086b4904_2x
You may also like
resto al sud finanziamento
Resto al Sud 2018: il finanziamento agevolato e a fondo perduto è realtà
Dichiarazione IVA 2017
Regione Sardegna, incentivi alle piccole imprese culturali
Nuovo contest Capgemini per le startup
fondi europei
Ddl Stabilità 2016: I liberi professionisti potranno accedere ai fondi europei per le PMI 

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.