Home > Privati > Come calcolare lo stipendio netto dallo stipendio lordo

Come calcolare lo stipendio netto dallo stipendio lordo

soldi-stipendio-lavoro

Quando si stipula un nuovo contratto di lavoro, o si discute per un aumento dello stipendio, si parla quasi sempre di somme lorde annue. Come facciamo dunque a determinare lo stipendio netto o l’aumento netto in busta paga?

Ci sono determinate voci che vanno a intaccare lo stipendio lordo che è bene tener presente per il calcolo dello stipendio netto, voci per altro che non sono fisse. Vediamone alcune.

Va scalata l’aliquota contributiva applicata dall’ente previdenziale, bisogna tenere presenti le eventuali addizionali comunali, provinciali, e regionali, che cambiano da luogo a luogo, l’eventuale bonus di 80€ in busta paga per i lavoratori dipendenti, le deduzioni per chi lavora con partita IVA, e se il regime fiscale è ordinario o dei minimi, la quota INPS a carico del lavoratore, che varia al variare del tipo di contratto (1/3 per i lavoratori a progetto, 9,19% per i dipendenti e 5,84% per il contratto d’apprendistato).

Altra voce che determina il calcolo dello stipendio netto sono le addizionali IRPEF, che variano in base allo scaglione in cui si ricade rispetto al salario lordo, e sono così calcolate:

  • tra 0 e 15.000 euro, IRPEF 23%;
  • tra 15.001 e 28.000 euro, IRPEF 27%;
  • tra 28.001 e 55.000 euro, IRPEF 38%;
  • tra 55.001 e 75.000 euro, IRPEF 41%;
  • sopra i 75.000 euro, IRPEF 43%.

Infine bisogna sapere se la tipologia di lavoro prevede o meno tredicesima o anche eventuale quattordicesima, per sapere in quante mensilità va diviso lo stipendio lordo per conoscere il netto.

Infine, non sempre è accurato pensare che uno stipendio relativo a lavoro part time sia la metà esatta di un full time. La retribuzione per lavoro part time infatti potrebbe ricadere in uno scaglione IRPEF più basso e dunque essere pari a un po’ più dellla metà esatta.

Per avere un’idea approssimativa dello stipendio netto che ci spetta in busta paga, si può stimare un 25%-40% in meno; tale percentuale tiene conto di tutte le eventuali ritenute e tanto è maggiore quanto cresce il reddito totale lordo. Per fare un esempio, a uno stipendio lordo di 1500€, corrisponde uno stipendio netto che oscilla tra i 900€ e i 1125€.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Comments

comments

logo_1681f3ba624aa69494f83d45086b4904_2x
You may also like
riciclaggio rifiuti
Imprese che riciclano rifiuti: nuovi contributi a fondo perduto
Partita Iva nel 2017
Quanto costa aprire Partita Iva nel 2017?
Contributi alle imprese bresciane: ecco come richiederli
image
Bando per il sostegno alle nuove imprese dalla Camera di Commercio di Rimini

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.