Home > News > Coldiretti: corsi per fare startup nell’agroalimentare

Coldiretti: corsi per fare startup nell’agroalimentare

Agroalimentare

Nell’anno di Expo, Coldiretti giovani impresa e INIPA bandiscono il concorso #impresaduepuntoterra.

Il nome è programmatico, perché include la parola che più di tutti evoca saperi antichi, terra, all’origine della cultura, a parola ha la stessa origine di coltura, con Cicerone che tra i due concetti operava la semplice distinzione tra coltura vitis e coltura animi.

Ma il nome ha anche suggestioni contemporanee, con l’introduzione degli – un po’ abusati effettivamente – hashtag e “duepuntozero”, che ormai connota qualsiasi cosa abbia suggestioni di modernità e proiezione al futuro.

imagecredits Bastian Sara @stocksnap.io

imagecredits Bastian Sara @stocksnap.io

#Impresaduepuntozero prevede una serie di corsi di formazione dedicati ai giovani che hanno una impresa agricola o vogliono aprirne una, con lo scopo di formare i futuri imprenditori agricoli, consapevoli delle sfide del mercato e pronti a lavorare in un settore antico con tecniche nuove, facendo rete e utilizzando modelli produttivi sostenibili, efficaci ed efficienti.

Coldiretti giovani impresa è quella divisione dell’associazione dei coltivatori diretti riservata ai nuovi agroimprenditori, dei quali si parla sempre più spesso e le cui fila si sono ingrossate notevolmente negli ultimi anni. Sui mezzi di comunicazione di massa  si sente sempre più spesso di giovani che, complice anche la crisi economica e un cambiamento culturale, decidono di tornare alle terre dei nonni o addirittura avviare una impresa agricola dopo master prestigiosi e che oggi sono votati alla tutela e alla promozione del made in Italy.

INIPA invece è un ente di formazione senza scopo di loro promosso da Coldiretti.

Il suo scopo è quello di sostenere una cultura d’impresa legata alla valorizzazione del made in Italy in agricoltura.

I corsi sono indirizzati a giovani under 40 in possesso di almeno il diploma e che siano imprenditori agricoli o soci di società agricole o cooperative o coadiuvanti o dipendenti o con una esperienza almeno biennale nel settore agricolo; oppure laureati senza esperienza nel settore agricolo ma interessati ad avviare una attività in questo settore.

I corsi, attivati in sei regioni – Lombardia, Veneto, Friuli, Trentino-Alto Adige, Marche e Umbria; QUI un quadro completo su quali corsi verranno attivati e dove –  verteranno tutti sulla creazione e sviluppo di imprese nel settore agricolo, ad esempio imprese agrituristiche o agroalimentare.

Inoltre, ci saranno dei corsi di approfondimento e specializzazione sulle tematiche della gestione aziendale, di marketing agroalimentare e turistico, di diritto commerciale e del lavoro, ecc. che si terranno sulla piattaforma di e-learning dell’Università Telematica Mercatorum.

Infine sono previsti servizi di tutorship e coaching per lo start up d’impresa e strumenti di collaborazione, cooperazione e networking.

Per saperne qui e partecipare al bando, cliccate QUI.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Comments

comments

logo_1681f3ba624aa69494f83d45086b4904_2x

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.