Home > Società > Bando per PMI dalla Camera di Commercio di Lodi

Bando per PMI dalla Camera di Commercio di Lodi

La Camera di Commercio di Lodi, in co-finanziamento con la Fondazione Cariplo, sta promuovendo in questi giorni il suo “Bando a sostegno della realizzazione di nuove idee imprenditoriali in provincia di Lodi edizione 2016“, un’iniziativa con dotazione finanziaria complessiva pari a 90 mila euro, utili per poter supportare la nascita e il primo sviluppo di startup profit e no profit.

In particolare, precisa il bando, la Misura A dell’iniziativa prevede che 50 mila euro siano messi a disposizione dalla Camera di Commercio di Lodi e destinati al settore profit (possono usufruire delle agevolazioni esclusivamente gli imprenditori o aspiranti imprenditori), mentre la Misura B prevede che 40 mila euro siano messi a disposizione da Fondazione Cariplo e destinati al settore no profit (possono usufruire delle agevolazioni esclusivamente i soggetti del settore no profit).

È sempre il regolamento del bando a precisare che verranno considerate ammissibili le spese strettamente relative alla messa in atto dell’idea imprenditoriale e in particolare le spese afferenti le seguenti categorie:

  • Acquisto di impianti, beni strumentali, macchinari, attrezzature, arredi;
  • Acquisto di hardware e pacchetti software;
  • Acquisto e sviluppo di software gestionale, professionale
  • Affitto dei locali
  • Quote del contratto di franchising nel limite del 30%
  • Spese per il piano di comunicazione;
  • Consulenze e ricerche di mercato nel limite del 20%
  • Avviamento nel limite del 50%;
  • Scorte di materiali nel limite del 10%

Per entrambe le misure sopra ricordate, il bando prevede contributi a fondo perduto pari al 50% dell’importo complessivo delle spese ritenute ammissibili al netto dell’IVA, con un ammontare minimo spese pari a 10 mila euro, cui corrisponde un contributo di 5 mila euro. L’ammontare massimo delle spese è pari 30 mila euro, a fronte dei quali sarà riconosciuto un contributo massimo di 15 mila euro.

Il percorso sarà articolato in due fasi. Nella prima fase si terrà un concorso di idee attraverso il quale si intendono raccogliere le progettualità più significative, le idee imprenditoriali più valide. Fattore di premialità sarà la capacità di confrontarsi con le esigenze locali e prefigurare attività che presentino prospettive di sviluppo occupazionale.È richiesto in questa fase il “modulo di presentazione dell’idea progettuale”, con una descrizione dell’idea imprenditoriale e delle motivazioni che hanno portato a candidarla. La valutazione delle domande comprenderà una procedura di pre-selezione delle idee progettuali pervenute, al termine della quale, le migliori 14 idee giudicate ammissibili, verranno invitate alla Fase 2.

La seconda fase è quella di accompagnamento delle idee imprenditoriali finalizzato alla presentazione di un progetto esecutivo, ai fini dell’ottenimento dei contributi; agli aspiranti imprenditori ammessi alla Fase 2 verrà richiesto di seguire un percorso di accompagnamento consistente nella partecipazione a un corso di formazione obbligatorio. Detti progetti, se valutati positivamente, saranno oggetto di assegnazione di contributi secondo i parametri indicati nel bando e fino ad esaurimento risorse. Entro il termine del percorso di accompagnamento, i soggetti ammessi alla Fase 2 dovranno presentare la progettazione esecutiva, corredata dal Business Plan, secondo la modulistica resa disponibile.

La scadenza dell’invio delle domande di partecipazione è fissata nel 31 gennaio 2017. Per maggiori informazioni potete contattarci o consultare direttamente il sito internet dell’ente camerale.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Comments

comments

logo_1681f3ba624aa69494f83d45086b4904_2x
You may also like
start-up innovative
Nuovo contest per le startup italiane: al via Start&Pulse
startupwired
Digital Startup Contest, c’è tempo fino al 31 dicembre per candidarsi
startup innovativa quali vantaggi
Startup innovativa: i vantaggi per gli imprenditori e come costituirla online
startupwired
Bando Impact Growth: 150 mila euro per le startup

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.