Home > Società > Bando per agevolare gli investimenti dalla Regione Liguria

Bando per agevolare gli investimenti dalla Regione Liguria

La Regione Liguria avvia il bando di agevolazione degli investimenti delle imprese locali, con lo scopo di supportare la ripresa degli investimenti produttivi anche di tipo espansivo, connessi ai percorsi di consolidamento e diversificazione, al fine di conseguire un potenziamento della base produttiva regionale, il suo sviluppo tecnologico, la sua competitività e l’occupazione in generale.

Beneficiari

Possono presentare domanda di agevolazione le micro, piccole e medie imprese in forma singola o associata (forma cooperativa o consortile) che esercitano un’attività economica di cui alla classificazione ATECO 2007, tra quelle indicate nel bando. È necessario altresì che gli investimenti ammessi ad agevolazione debbano essere realizzati nell’ambito di strutture operative dell’impresa ubicate nel territorio della Regione Liguria.

Iniziative ammissibili

Sono considerati ammissibili gli investimenti in attivi materiali e/o immateriali diretti a realizzazione di nuove unità produttive, ampliamento di un’unità produttiva esistente, diversificazione della produzione di un’unità produttiva esistente mediante prodotti nuovi aggiuntivi o la trasformazione radicale del processo produttivo di un’unità produttiva esistente. Gli investimenti devono essere conclusi entro 12 mesi dalla data di ricevimento del provvedimento di concessione, con possibilità di richiesta di un’unica proroga adeguatamente motivata e comunque non superiore a 3 mesi. L’investimento ammissibile agevolabile non può essere inferiore a 25.000,00 euro per le micro e piccole imprese e 50.000,00 euro per le medie imprese.

Spese ammissibili

Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:

A) opere murarie e assimilate consistenti nell’adeguamento degli immobili destinati all’attività per rispondere ai cambiamenti introdotti nelle linee di produzione o per elevarne gli standard di compatibilità ambientale o produttiva, nel limite massimo del 50% delle spese di cui alla voce B);

B) acquisizione di impianti produttivi, macchinari ed attrezzature, nuovi di fabbrica. Sono ammissibili i mezzi mobili se strettamente necessari al ciclo produttivo e se a servizio esclusivo della struttura produttiva oggetto dell’agevolazione (sono esclusi comunque i veicoli destinati al trasporto di merci su strada per le imprese che esercitano attività di trasporto di merci su strada per conto terzi);

C) acquisizione di brevetti, licenze, programmi informatici, nel limite del 20% dell’investimento ammissibile.

Forma dell’agevolazione

L’agevolazione è concessa sotto forma di contributo a fondo perduto nella misura massima del 30% della spesa ammissibile per le micro imprese, 20% e 10% della spesa ammissibile, rispettivamente per le piccole imprese e per le medie imprese. L’importo massimo del contributo concedibile non può superare 200.000 euro.

Presentazione proposte

Le domande possono essere presentate in via telematica tra il 5 e il 15 dicembre 2016.

Maggiori informazioni

A questa pagina è possibile consultare il bando integrale.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Comments

comments

logo_1681f3ba624aa69494f83d45086b4904_2x

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.