Home > News > Bancomat cittadinanza 2019

Bancomat cittadinanza 2019

money-spelled-out-with-cash_4460x4460-min

Uno degli argomenti che sta tenendo banco nel dibattito politico è senza dubbio quello sul reddito di cittadinanza, la misura fortemente voluta dal Movimento Cinque Stelle e che dovrebbe riguardare circa 6 milioni di persone. Già solo questo dato fa capire come dare concretezza al provvedimento non sarà un qualcosa di immediato, anche perché allo studio del Governo vi sono ancora i criteri in base ai quali si dovrà stabilire chi avrà diritto ad usufruire del reddito di cittadinanza.

Cosa si sa sul reddito di cittadinanza?

Un altro aspetto a cui il Governo sta lavorando, oltre a quello relativo ai parametri attraverso cui si dovrà stabilire chi ha diritto al reddito di cittadinanza, risulta essere quello connesso alle modalità attraverso le quali il sussidio verrà erogato. Questo aspetto è molto importante e ciò è stato confermato anche da Luigi Di Maio: il titolare del dicastero del Lavoro infatti ha posto l’accento sul fatto che il controllo su come verrà speso il reddito di cittadinanza sarà molto stringente e che chiunque dovesse contravvenire a quelle che saranno le regole per esso stabilite, rischierà fino a 6 anni di carcere. Detto questo, andiamo a scoprire quali dovrebbero essere le modalità di erogazione del reddito di cittadinanza, che stando alle ultime notizie dovrebbe partire in concreto entro la metà dell’anno venturo: pare infatti ormai certo che ci vorranno almeno 6 mesi per poter dare il via materiale alla misura in questione.

Il reddito di cittadinanza spendibile solo tramite bancomat?

Se relativamente alla cifra che verrà erogata mensilmente e ad altri aspetti pratici del reddito di cittadinanza si hanno ormai notizie abbastanza certe, lo stesso non si può dire per quel che riguarda le modalità di erogazione. Tuttavia anche su questo elemento strutturale del reddito di cittadinanza si comincia a fare chiarezza, perché stando alle ultime indiscrezioni ed anche ad alcune dichiarazioni di alcuni esponenti del Movimento Cinque Stelle, il reddito di cittadinanza, che partirà nel 2019, dovrebbero essere spendibile solo ed esclusivamente tramite bancomat. Non è ancora chiaro se lo Stato fornirà un bancomat “ad hoc” per i fruitori del reddito di cittadinanza, ma quel che appare sicuro è che la volontà del Governo è quella di rendere tracciabile l’utilizzo del sussidio. Inoltre, altro aspetto da non sottovalutare per capire il perché della scelta del bancomat come mezzo per erogare il reddito di cittadinanza a partire dal 2019, risulta essere quello connesso all’IVA: dando modo di utilizzare il reddito di cittadinanza solo tramite bancomat o app, si eviterà sicuramente il rischio dell’evasione dell’IVA, altro grande problema che attanaglia l’Italia da tanto tempo.

Comments

comments

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.