Home > Società > Microprestito di impresa dalla Regione Puglia: come funziona e come partecipare

Microprestito di impresa dalla Regione Puglia: come funziona e come partecipare

entrepreneur-593377_1280

Da qualche tempo la Regione Puglia propone alle micro imprese pugliesi già costituite un finanziamento per i nuovi investimenti o per spese di gestione. L’obiettivo principale è quello di supportare le imprese non bancabili, ovvero quelle che avrebbero difficoltà ad accedere a linee di credito con i canali ordinari, poiché non hanno i requisiti patrimoniali e finanziari per ottenere un finanziamento dal sistema bancario.

Per quanto concerne le caratteristiche dei beneficiari, è necessario che le imprese abbiano la sede operativa in Puglia, abbiano emesso la prima fattura almeno 6 mesi prima della domanda, abbiano meno di 10 addetti e non siano partecipate per la maggioranza del capitale da altre imprese. È inoltre previsto che abbiano una delle seguenti forme giuridiche: ditta individuale, società cooperativa con meno di 10 soci, società in nome collettivo, società in accomandita semplice, associazione tra professionisti, società a responsabilità limitata, essere non bancabile. È possibile verificare il possesso dei requisiti mediante un breve questionario.

Si tenga inoltre conto che la domanda di finanziamento è preceduta dalla presentazione di una domanda telematica preliminare che descrive le caratteristiche tecniche ed economiche del progetto, i profili dei soggetti proponenti, l’ammontare e le caratteristiche degli investimenti e delle spese. La dotazione del Fondo è pari a 59 milioni di euro e non finanzia le imprese appartenenti ai settori: pesca, agricoltura e zootecnia; fornitura e produzione di energia, acqua e gestione di reti fognarie; attività riguardanti le lotterie, le scommesse e le case da gioco ed attività di organizzazioni associative

Infine, sottolineiamo come l’importo del finanziamento possa essere compreso tra 5.000 a 25.000 euro, con tasso di interesse fisso pari al 70% del tasso di riferimento UE, con durata massima di 60 mesi (più preammortamento di 6 mesi). Il rimborso del mutuo è in rate mensili costanti posticipate (tramite RID con addebito sul conto corrente), con la possibilità di estinguere il finanziamento in qualsiasi momento. Alle imprese che avranno rispettato tutte le scadenze del finanziamento saranno rimborsati tutti gli interessi pagati.

Ulteriormente, si riporta brevemente che è possibile finanziarie le seguenti spese di investimento:

  • opere murarie e assimilate
  • macchinari, impianti e attrezzature varie e automezzi di tipo commerciale
  • programmi informatici
  • trasferimenti di tecnologia mediante l’acquisto di diritti di brevetto e licenze.

Per poterne sapere di più vi consigliamo di consultare la pagina dedicata sul sito internet della Regione Puglia.

Comments

comments

Leave a Reply