Home > Lavoro > Le società di ingegneria: cosa sono e come si costituiscono

Le società di ingegneria: cosa sono e come si costituiscono

società di ingegneria

Progettazione, consulenza e supervisione sono le principali attività per una società di ingegneria, svolte da professionisti del settore.

società di ingegneria

Quando si parla di società di ingegneria ci si riferisce ad una tipologia di azienda che si occupa di servizi tecnici, professionali e di costruzione collegati all’ingegneria.
Le attività che in genere svolgono questi tipi di compagnie sono la progettazione, la consulenza e la supervisione sulla costituzione di edifici, infrastrutture ed impianti.
Nel dettaglio, la disciplina giuridica si rinviene principalmente in due fonti normative: Il Codice dei contratti pubblici (il d.lgs. 163/2006 e sue modifiche che ha assorbito la legge Merloni e le norme comunitarie), e il Regolamento attuativo del Codice (il Dpr 207/2010).
Secondo l’art. 90, comma 7 del Codice, la società di ingegneria è tenuta a svolgere le proprie attività attraverso “professionisti iscritti negli appositi albi previsti dai vigenti ordinamenti professionali, personalmente responsabili e nominativamente indicati già in sede di presentazione dell’offerta, con la specificazione delle rispettive qualifiche professionali”.
Vale quindi il principio della personalità della prestazione e della responsabilità personale del soggetto che materialmente firma gli elaborati, unitamente al direttore tecnico della società di ingegneria.
Un riferimento in tema di responsabilità va anche fatto all’art. 111 del Codice dei contratti pubblici che stabilisce l’obbligo per tutti i progettisti, di produrre al committente una polizza di responsabilità professionale a copertura dei rischi derivanti dallo svolgimento dell’attività professionale che, per ogni incarico, avrà durata fino all’emissione del certificato di collaudo. Questa polizza dovrà coprire i possibili danni derivanti da errore o omissione della progettazione.
In base all’art. 32 “interpretazione autentica in materia di abrogazione del divieto di svolgimento in forma associata di attività professionali” del ddl Concorrenza, approvato dal Consiglio dei Ministri negli ultimi mesi, le società di ingegneria potranno fornire servizi di progettazione ai privati.
Per poter costituire tale società bisogna sottoscrivere l’atto costitutivo di fronte ad un Notaio e depositarlo entro venti giorni presso il registro delle imprese sito nella città dove ha sede legale la società. In genere di questo se ne occupa il notaio incaricato, che ha anche cura di trasmettere ai soci il numero di partita Iva della società reperito, appunto, dal registro delle imprese. Alla registrazione consegue poi l’iscrizione alla Camera di Commercio locale.
La società di ingegneria, in base all’articolo 254 del dpr 207/2010, provvede poi alla nomina del direttore tecnico (di norma è un socio o un dipendente della società), laddove abbia intenzione di operare nel settore pubblico. A tale riguardo va tenuto presente che la nomina deve comunque risultare da un atto ufficiale della società.

Comments

comments