Home > News > Incubatore certificato startup innovative: requisiti 2017

Incubatore certificato startup innovative: requisiti 2017

incubatore certificato

I requisiti 2017 di incubatore certificato per le start up innovative

Il decreto ministeriale che modifica gli attributi identificativi delle startup innovative è stato ufficializzato dalla Gazzetta Ufficiale. In questa maniera vengono definiti i requisiti per accedere alle agevolazioni come determinato dalla Legge di Stabilità del 2017.
Il decreto del MiSE (Ministero dello Sviluppo Economico) emanato a fine 2016 è entrato in vigore variando la pregressa normativa sancita dal decreto del febbraio 2013 che stabiliva i requisiti identificativi delle startup innovative, regolamentate dal decreto legge 179 del 2012, all’art. 25.I requisiti di incubatore certificato stabiliti dal decreto del ministero per identificare le startup innovative sono:
  • possedere la residenza italiana;
  • avere la forma di società di capitali. Sono ammesse anche le Societas Europaea che possiedono forma cooperativa;
  • rientrare nei minimi sanciti dalle tabelle allegate al decreto ministeriale. Sono previste due tabelle. Nella tabella A il punteggio minimo è di 35 punti complessivi, nella tabella B il punteggio minimo è di 50 punti complessivi;
  • l’oggetto sociale prevalente deve essere il sostegno allo sviluppo e alla nascita di startup di tipo innovativo. Inoltre l’oggetto sociale deve riguardare la promozione di attività connesse alla ricerca, innovazione e sviluppo e al trasferimento tecnologico, con l’offerta di consulenza professionale con appositi spazi dedicati.

Come autocertificare i requisiti

Il decreto ministeriale prevede l’autocertificazione dei requisiti di identificazione. È necessario compilare una domanda disponibile nel sito del Ministero dello Sviluppo Economico in formato elettronico nella sezione dedicata alle Start up innovative.
La domanda deve essere firmata dal rappresentante legale della società e consegnata alla sezione territoriale competente della Camera di Commercio. Questo determina l’iscrizione nella sezione speciale dedicata alle start up innovative del Registro delle imprese (come previsto dal Codice Civile all’articolo 2188).
Le società già iscritte nel suddetto registro dovranno presentare invece una dichiarazione di mantenimento dei requisiti. Questa dichiarazione dovrà essere presentata in base alle modalità e alla tempistica prevista dal decreto (in base al comma 15 dell’articolo 25) e dovrà confermare di possedere i requisiti aggiornati, pena la decadenza dal registro.

Comments

comments

You may also like
startup innovativa quali vantaggi
Startup innovativa: i vantaggi per gli imprenditori e come costituirla online
forfettario fattura
Start-up innovativa senza notaio: procedura e costi
Il Mise per le startup
Modello statuto startup innovativa senza notaio
adempimenti startup
Adempimenti startup innovative: il mantenimento dei requisiti

Leave a Reply