Home > News > Come verificare una partita iva

Come verificare una partita iva

controllo partita iva

Cos’è la partita IVA

Il sistema contributivo italiano prevede che ogni azienda, o attività, svolta da un singolo individuo che emette fatturazione, debba essere inevitabilmente registrata.

La legge disciplina l’applicazione di una tassazione in rapporto alla tipologia di attività e all’importo oggetto della stessa. Viene assegnato un codice al fine di permettere la registrazione. Tale codice prende il nome di partita I.V.A.

La partita IVA è, quindi, un codice alfanumerico collegato a un unico soggetto composto, in Italia, da undici cifre numeriche. Ogni tipologia di azienda avrà un codice IVA specifico, unico e attribuibile solo alla stessa. Ma come si fa a controllare la partita iva di un attività?

Come aprire una partita IVA

Quando si decide di svolgere un attività commerciale, che prevede il sottoporsi ai regimi fiscali nazionali, sarà necessario rivolgersi a un consulente per la composizione della società più pertinente. Infatti le scelte sono varie, dalla ditta individuale alla s.r.l, ad associazioni con diverse finalità.

Una volta scelta la tipologia di azienda e firmati i relativi documenti legali, innanzi a un notaio o direttamente presso la sede del vostro commercialista, verrà effettuata l’apertura della posizione IVA, con l’attribuzione di tale codice alfanumerico alla vostra società.

Il procedimento è molto semplice e può essere svolto anche direttamente dal titolare dell’azienda interessata. Tuttavia, onde evitare problemi di sorta, è sempre preferibile avvalersi dei servizi di consulente economico competente.

L’apertura della partita IVA viene effettuata presso l’Agenzia dell’Entrate del territorio di competenza, con la presentazione di una serie di documenti, tra i quali atto costitutivo della società, o statuto in caso di un associazione culturale, documento dell’amministratore e codice fiscale dello stesso.

Una volta effettuata la richiesta verrà attribuito il codice di partita IVA. Ricevuta la partita iva, si potrà finalmente svolgere l’attività predisposta.

Il codice di partita Iva deve essere presente in ogni acquisto o vendita effettuato dall’azienda o a suo favore. Quindi quando si acquista un bene, e si effettua il pagamento, sarà rilasciata dall’azienda fattura per l’importo stabilito, sul quale si applica la tassazione di Iva. A sua volta se l’azienda effettua una vendita, dovrà per forza specificare il suo codice IVA e sottoscriverlo all’interno del documento.

Come si controlla e verifica la partita IVA

Se si vuole controllare il proprio codice per verificare che attivato, o valutarne la correttezza prima dell’emissione della fattura, l’Agenzia dell’Entrate offre un servizio diretto di controllo.

Basta accedere al sito dell’area di competenza ed entrare nella sezione codice Iva: si aprirà una schermata specifica in cui immettere il numero di partita iva da verificare. Una volta immesso un codice generato dal sistema, sarà possibile quindi conoscere il numero relativo a un azienda e se è attivo.

In una schermata successiva comparirà il codice IVA con il nome della società e l’intestatario dello stesso. La presenza del codice sul sito dell’agenzia implica che il sistema riveli l’attivazione dello stesso. Per verificare se la società svolge regolare attività, sarà necessario la registrazione al sito tramite un consulente economico.

Comments

comments

You may also like
verifica-partita-iva
Controllo partita iva online: come e perchè verificare la validità della Partita iva
vies
Partita Iva Intracomunitaria: iscrizione al VIES e controllo della validità del numero di partita iva

Leave a Reply